Andrea Caschetto: “Ecco come ho imparato tre lingue con Babbel”

9

Molti ormai conoscono il meraviglioso progetto di Andrea Caschetto: girare il mondo attraverso gli orfanotrofi per regalare sorrisi ai bambini e per riceverli.

E anche se alle volte basta davvero solo un sorriso o un gesto per comunicare con i più piccoli, altre volte si ha la necessità di dialogare con loro, raccontare, ‘usare parole’ per poter creare di veri legami.

Ma in seguito all’operazione al cervello che Andrea ha subito nel 2005, in lui è cambiata la capacità di memorizzare e di apprendere. Imparare una lingua straniera sembrava quindi proibitivo, ma il suo coraggioso progetto sarebbe stato difficile da attuare senza queste conoscenze.

Andrea inoltre, si è reso conto, grazie anche all’aiuto di specialisti, che riusciva a memorizzare meglio, se ad ogni nozione affiancava delle immagini o collegava delle emozioni. Aveva bisogno quindi di un metodo che sostenesse questo aspetto dell’apprendimento: “Ho cercato un metodo online adatto a me – racconta – e quando ho visto il corso di spagnolo di Babbel, pieno di immagini, con esercizi di ascolto, pronuncia e ripetizione, ho capito che era quello che faceva per me. Sono state soprattutto le immagini ad aiutarmi.