Il ‘giallo’ dei malesseri intestinali a San Giacomo, oltre trenta persone in Guardia medica

13
Immagine di repertorio

Più di trenta persone, tra cui diversi minori, appartenenti a differenti nuclei familiari venerdì sera avrebbero accusato dolori addominali, qualcuno anche febbre e vomito rivolgendosi alla Guardia medica. Nella serata di ieri una donna sempre di San Giacomo, per i forti dolori addominali, si è rivolta al Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile e subito dopo, accompagnata da un familiare, ha fatto la segnalazione di quanto accaduto ai Carabinieri.

Un caso insolito con poche certezze e tanto malessere addominale. È quanto sarebbe accaduto tra venerdì scorso e ieri sera, rispettivamente tra la Guardia Medica di San Giacomo e il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di Ragusa, al punto da richiedere anche l’intervento dei Carabinieri che a loro volta hanno interessato della questione il Nas e il servizio Epidemiologico dell’Asp. La donna finita in ospedale nella serata di lunedì ha portato con sé una bottiglia con dell’acqua. Secondo la paziente potrebbe essere stata quella a causare i problemi intestinali. 

I Nas e il laboratorio Asp la analizzeranno nelle prossime ore. La donna, invece, dopo circa quattro ore è stata dimessa. 

L’unica certezza in tutta questa vicenda è che un considerevole numero di persone, oltre trenta a San Giacomo e una a Ragusa, hanno avuto lo stesso malessere, accusando gli stessi sintomi. Da capire quale sarebbe stato l’elemento scatenante e se c’è un possibile collegamento tra i due episodi o si sia trattato di una coincidenza. Saranno i carabinieri a far luce sulla vicenda.