Qualità della vita, ecco la classifica di ItaliaOggi: Ragusa è in 85ma posizione

182

Arriva la classifica annuale sulla Qualità della vita curata dal dipartimento di statistiche economiche dell’Università La Sapienza di Roma per ItaliaOggi, con il supporto di Cattolica Assicurazioni. Una fotografia dell’Italia che ci dice, tra le altre mille cose, che Bolzano è la provincia dove, nel complesso, si vive meglio, Trapani è la peggiore. In generale si conferma il solito trend Nord Vs Sud Italia, con i capoluoghi meridionali piazzati, nella maggior parte delle voci, nelle ultime posizioni.

Bolzano era già stata al primo posto nel 1999, nel 2001 e nel 2007 grazie alla qualità dei servizi offerti e relativi ad ambiente, lavoro, tempo libero, scuola e finanza. Considerando la seconda e terza posizione, rispettivamente di Trento e Belluno (stabili rispetto alla precedente edizione dell’indagine), verrebbe da commentare «nulla di nuovo sotto il sole», se non fosse per il cambiamento in coda alla classifica: Trapani, per l’appunto, maglia nera per sette parametri su nove presi in esame ossia affari e lavoro, ambiente, disagio sociale e personale, servizi finanziari e scolastici, salute, tempo libero e tenore di vita. L’anno scorso occupava la posizione numero 106 e il fanalino di coda era Crotone, preceduto da Siracusa, Napoli e Agrigento. Adesso invece nelle ultime dieci posizioni abbiamo Messina, Crotone, Reggio Calabria, Catania, Imperia, Siracusa, Palermo, Vibo Valentia, Napoli, Medio Campidano e, per l’appunto, Trapani.

Ragusa si conferma isola nell’Isola. Non gode di buona salute, ma è comunque la prima delle province siciliane. Collocata in 85ma posizione, ne ha perso solo una rispetto all’anno scorso. Enna è all’88mo posto (in salita dal 94mo), Caltanissetta al 93mo (in salita dalla posizione 105).

Interessante, tra i tanti, il dato relativo alla criminalità e alla sicurezza. Treviso è la provincia più sicura d’Italia, seguono Udine, Rieti e Belluno. Ma è importante vedere che sono più o meno stabili anche le posizioni di coda che, almeno in questa classifica, non vedono relegate nel ruolo di Cenerentola solo le città del sud. Dalla posizione 100 alla 110 abbiamo, infatti, Foggia, Trieste, Catania, Savona, Roma, Napoli, Imperia, Ravenna, Milano, Rimini e Bologna. Ragusa è in 85ma posizione e ne ha perse tre rispetto allo scorso anno. Messina è 52ma, Agrigento 64ma, Palermo 77ma, Trapani 83ma. Peggio solo Siracusa, che è 89ma, e Catania. Il capoluogo etneo, in 102ma posizione, è il peggiore in Sicilia.