I candidati al Corfilac. Tringali: “Realtà d’eccellenza che va rilanciata”

96

Questa mattina, al Corfilac, il Consorzio di ricerca sulla filiera lattiero casearia, si è tenuto un incontro con i candidato sindaco di Ragusa. Ecco la dichiarazione di Antonio Tringali, candidato del Movimento 5 stelle.

“Il Corfilac è una realtà d’eccellenza per il nostro territorio. E va rilanciata con ogni sforzo. Oggi ho incontrato il presidente e i dipendenti, che hanno promosso un confronto con i candidati sindaco. Ritengo che bisogna inserire il Corfilac nel contesto territoriale, a servizio del settore zootecnico locale e con più funzioni per aumentarne l’indipendenza economica, contando sempre comunque sul sostegno economico pubblico. Ovviamente si tratta di un percorso di medio-lungo periodo. Bisogna coinvolgere direttamente gli allevatori e i produttori. Altrimenti si rimarrà, come purtroppo avviene a causa delle scelte scellerate di tutti i governi regionali che si sono succeduti, sempre subordinati a scelte che non dipendono dal territorio. Il Comune c’è sempre stato tra chi ha dato il suo contributo e sempre ci sarà.

Bisogna partire dal rapporto, stretto, con l’economia e la produzione del territorio. Perché il Corfilac, per questo territorio, non è solo importante. È fondamentale. In termini di qualità, in termini di servizi, in termini di rilancio delle nostre peculiarità zootecniche. Ci sono questioni relative alle competenze tra Università e Regione. Il Comune vuol dare uno stimolo forte per rendere il Consorzio, attraverso il suo statuto, in grado di aprirsi sempre di più alle realtà imprenditoriali, per aumentare l’indipendenza economica. Non va mai perso di vista, però, il prezioso contributo dell’Università, in termini di ricerca. Sono due aree di sviluppo fondamentali per fa crescere questa realtà. Il Corfilac ha grandi risorse, i laboratori sensoriali, la cacioteca regionale, che devono essere sfruttate al meglio. In questo percorso, per le proprie competenze, il Comune dovrà essere sempre di più parte attiva”.