Damiano Caruso e il suo ‘anno che verrà’. Intervista al campione ragusano

251

Quasi al termine di quella che definisce “la sua migliore stagione da professionista”, Damiano Caruso, ciclista simbolo della terra ragusana, ne traccia un primo positivo bilancio, conferma l’orgoglio di rappresentare la città di Ragusa in giro per il mondo, guarda al futuro verso nuove sfide facendo l’occhiolino all’accoppiata Giro d’Italia e Tour de France con una nuova casacca. Di ritorno dal Mondiale di Innsbruck, dove ha conquistato il bronzo per la cronometro a squadre con la BMC ed ha ben figurato in maglia azzurra con la Nazionale del CT Davide Cassani, l’Aquila degli Iblei è stata ricevuta dal sindaco Peppe Cassì. 

Accompagnato dal tifoso numero uno, il papà Salvatore, e dalla moglie Ornella, Damiano Caruso ha tracciato un bilancio dell’anno ormai agli sgoccioli e della prossima avventura con la casacca della Bahrein Merida.

“Mancano ancora due gare ma il bilancio è già molto positivo – ha esordito il campione ibleo – è stata la mia migliore stagione da quando corro da professionista e questo fa ben sperare per il prossimo anno. L’impegno è quello di continuare a migliorare in vista degli impegni futuri. Sono molto contento di essere stato ricevuto dal sindaco, mi fa piacere soprattutto per la città di Ragusa, la mia città, perché ho la fortuna di poterla rappresentare in giro per il mondo. Questo mi rende davvero orgoglioso”.

Damiano si conferma campione di stile oltre che di sport. Olimpionico, nazionale e professionista di grandissimo livello, il ciclista si presenta consegnando con semplicità la maglia della Nazionale al primo cittadino. Per il futuro, Damiano Caruso ribadisce l’impegno con la Bahrein Merida e, forse, un ritorno al Giro d’Italia dove manca dal 2015, in accoppiata alla partecipazione al Tour de France. “Mi piacerebbe ritornare a correre al Giro – ha spiegato – il programma è ancora da definire con la nuova squadra. Sarò in buona compagnia, con Vincenzo Nibali. Sono molto motivato da questa sfida, il cambio di casacca è sempre un motivo in più per dimostrare il tuo valore e fare tutto al meglio”. 

Damiano Caruso

Damiano ribadisce il forte legame con la sua terra. “Passo tante ore in allenamento per le strade di Ragusa, sono fortunato perché spesso incontro tifosi e sostenitori che mi salutano, certe volte si fermano per chiedermi una foto e farmi i complimenti. Questo mi fa molto piacere, quando riesco ad ottenere risultati sono sicuro che sono in molti a gioire con me, anche a distanza sento il loro affetto e calore e ciò mi sprona a fare sempre meglio. La mia vacanza? Sarà qui a casa, con la famiglia e con mio figlio che durante l’anno sono un po’ trascurati per via degli impegni sportivi”.