Nuovo impianto di compostaggio, bene ma non basta

154

Aperto il nuovo impianto di compostaggio per i rifiuti organici a Cava dei Modicani, arriva una boccata d’ossigeno per il miglioramento della differenziata, nella speranza che si aprano altri impianti in provincia affinchè la raccolta sia più snella e economica.

Il sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari, spiega quali sono le attuali problematiche legate al servizio di raccolta a Comiso.

“La nostra zona è definitivamente autonoma nel ciclo dei rifiuti organici, con l’apertura dell’impianto di compostaggio di Cava dei Modicani – ha commentato il Sindaco di Comiso – che consentirà ai comuni della provincia di conferire l’umido a poche decine di chilometri e, soprattutto, di conferire in maniera costante senza andare alla ricerca di discariche che, un giorno si e un altro no, sono sature. Questo problema che investe tutta la Sicilia, non consente uno smaltimento organizzato e continuo, oltre che ad incidere notevolmente sui costi di conferimento che si riversano sui cittadini, impedendo comunque un risparmio in bolletta. Da ora comunque – ha concluso il primo cittadino – abbiamo una certezza almeno per i rifiuti organici. Il nostro auspicio, così come quello espresso dal Governatore Nello Musumeci presente all’inaugurazione, è che si possano realizzare in tempi celeri, altri impianti di compostaggio per tutte le rimanenti tipologie di rifiuti”.