Con l’azienda ragusana Sikuel, il monitoraggio dei consumi idrici diventa intelligente

255

Sikuel, azienda ragusana facente parte del Gruppo Maggioli Spa, ha ideato il software K-WATER® che renderà operativi i radio-logger SMAQ® progettati da Apkappa, azienda milanese del Gruppo che opera nel settore Smart Technologies.

Questa importante evoluzione tecnologica per la gestione del Servizio Idrico Integrato, che garantisce la massima efficacia e trasparenza nell’utilizzo delle risorse gestionali, verrà presentata a Bologna giovedì 18 ottobre, in occasione della fiera internazionale di settore ACCADUEO, manifestazione dedicata alle tecnologie dell’acqua.

I nuovi dispositivi saranno in grado di abbinarsi e integrarsi ai contatori esistenti consentendo di leggerne i consumi in maniera automatizzata (telelettura) e di monitorare il punto di fornitura dell’acqua con il fine di individuare anomalie e/o manomissioni. I dati delle teleletture e del monitoraggio viaggeranno attraverso la nuova rete 5G di Vodafone con tecnologia NB-IoT™ (Narrowband Internet of Things) e saranno facilmente accessibili, tramite K-WATER® (sikuel.it), da computer, tablet e anche da smartphone per garantire la massima versatilità di fruizione del servizio sia da parte delle pubbliche amministrazioni e delle Utilities, sia da parte dei cittadini, che saranno così in grado di visionare, con il proprio profilo, tramite un’App, i consumi reali e le relative fatture e di pagarle anche direttamente on-line.

«La nostra azienda – spiega l’amministratore delegato Orazio Distefano – ha un’esperienza ventennale nel settore dello sviluppo di software gestionali e di servizi informatici integrati. La realizzazione di SMAQ® e K-WATER® ci indica che nell’immediato futuro l’imperativo è essere ‘Smart’. Sikuel offre soluzioni che vanno in questa direzione e che mirano a rendere intelligenti i sistemi di monitoraggio per Smart Cities e Communities. Ad oggi la Sikuel ha al proprio attivo la competenza e l’esperienza nella gestione informatica di oltre 400 Amministrazioni Comunali ed Utilities su scala nazionale. Un risultato che premia il lavoro svolto e ci ha messo sulla strada giusta per strutturare un sistema innovativo e all’avanguardia in grado di svolgere un’azione sinergica tra ente pubblico, gestore e cittadino e che è improntato sulla trasparenza e la semplicità. La fiera di Bologna è un primo importante passo per concretizzare un progetto a cui da tempo lavoriamo e che ha tutte le carte in regola per volare alto».