Vittoria, bambino di 15 mesi in ospedale per intossicazione da cannabinoidi

4443

Nella serata di martedì scorso, presso il Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero “R. Guzzardi” di Vittoria una giovanissima donna ha accompagnato il figlio di appena 15 mesi, perché, mentre giocava a casa, improvvisamente era stato colto da malore. A seguito degli approfonditi accertamenti sanitari svolti presso il reparto di pediatria e patologia neonatale, il personale medico ha riscontrato un’intossicazione da cannabinoidi (sostanze presenti nell’hashish e nella marijuana), pur senza riuscire ad individuare con certezza la via di assunzione.

Pertanto, data la gravità della situazione, è stato subito allertato il personale della Polizia di Stato del locale Commissariato che ha avviato le opportune indagini. A seguito dei primi accertamenti si è acclarato che sia la madre che il compagno convivente avrebbero entrambi fatto recentemente uso di sostanze stupefacenti, anche all’interno delle mura domestiche, incuranti della presenza in casa del bambino. In tale contesto, quest’ultimo verosimilmente sarebbe venuto in contatto con la sostanza stupefacente per cause in corso di accertamento.

Fortunatamente, dopo le dovute cure da parte dei sanitari dell’ospedale, nel giro di un paio di giorni, il bambino veniva dimesso in buone condizioni di salute.

La vicenda è stata segnalata alla competente Autorità Giudiziaria per gli eventuali profili di rilevanza penale.