I 30 anni delle ‘Cellule di evangelizzazione’ nel ricordo di padre Salvatore Tumino

2219

Si festeggeranno, il prossimo 13 gennaio, i 30 anni delle Cellule di evangelizzazione a Ragusa.

Una storia che a Ragusa inizia con padre Salvatore Tumino, un sacerdote mai dimenticato dalla comunità iblea, che nel periodo in cui ricopriva il ruolo di vicario parrocchiale in cattedrale sentì l’esigenza di raggiungere spiritualmente anche chi non frequentava la parrocchia.

Andò a Rimini al convegno annuale del rinnovamento dello Spirito – racconta padre Gianni Mezzasalma, consigliere spirituale della comunità ‘Eccomi, manda me’ delle cellule – e lì trasmisero un video di don Pigi, che in America aveva appreso il metodo delle cellule di evangelizzazione.

Padre Salvatore, affascinato, andò a trovare il sacerdote a Milano, dove si fece raccontare tutti i ‘segreti’ di questo metodo, di cui si innamorò. Tornato a Ragusa, insieme al parroco della cattedrale, decise di portare questa esperienza nel capoluogo ibleo.

A gennaio del 1989 organizzò il primo corso leader, con una trentina di persone a cui spiegò il suo progetto. Subito dopo diede vita alla prima cellula sperimentale. E da lì fu un continuo crescere e moltiplicarsi.

Oggi – continua a raccontarci padre Gianni – le cellule sono circa 130 e le persone che ve ne fanno parte più di mille, segno che il progetto di padre Tumino è stato accolto da tanti. Un progetto che ha continuato a crescere con i corsi, i ritiri, le varie esperienze. Perché il fulcro, imprescindibile, del ‘metodo’ cellule è l’Adorazione Eucaristica“.

Questa realtà è possibile grazie anche e soprattutto all’impegno e alla fede di tanti laici, una fra tutti Irene Criscione, la moderatrice di questo gruppo“.

E il 13 gennaio ci sarà la grande festa per celebrare i 30 anni delle Cellule di evangelizzazione. Sarà un momento di gratitudine, come si legge sul loro sito “Grati a Dio, a don Salvatore e a tutti coloro che in questi anni hanno condiviso e servito in questa meravigliosa realtà delle Cellule di evangelizzazione di Ragusa contribuendo a scrivere questa meravigliosa “storia di Salvezza

Inoltre, ci sarà un gradito ospite, don Gian Matteo Botto, responsabile nazionale dell’Organismo di Servizio delle Cellule.

Una festa per tanti fedeli della nostra città!