La rappresentazione della Passione sul sagrato dell’Ecce Homo

329

La Passione di Cristo raccontata e messa in scena dalle comunità parrocchiali dell’Ecce Homo e di San Francesco di Paola a Ragusa. La sacra rappresentazione con figuranti è in programma domenica 14 aprile, il giorno dedicato alla benedizione delle palme. Si terrà a partire dalle 20 ed avrà una cornice molto suggestiva, il sagrato della chiesa Ecce Homo, in pieno centro storico superiore. E’ la seconda edizione della sacra rappresentazione che, lo scorso anno, si tenne all’interno della chiesa. Un avvenimento che, in qualche modo, ripercorre la storia della parrocchia considerato che “La Passione di Cristo” veniva proposta decenni addietro e che, poi, fu interrotta.

Adesso, su spinta del parroco dell’Ecce Homo, Giovanni Bruno Battaglia, che regge anche la parrocchia di San Francesco di Paola, si è deciso di fare interagire le due comunità, accogliendo le richieste dei laici, per tenere un momento che riuscisse a rendere in maniera solenne la giornata che anticipa la Settimana santa. Dunque, l’elemento di novità, quest’anno, è proprio rappresentato dall’aggregazione tra le due comunità per non parlare, poi, del fatto che con iniziative di questo tipo si intende, il più possibile, così come già accaduto con il presepe vivente dello scorso dicembre, vivacizzare l’intera area del centro storico superiore, facendo sì che sempre più persone possano accogliere le proposte, in questo caso religiose, che contribuiscono a invertire la tendenza alla desertificazione dell’intera zona. La sacra rappresentazione mira a raccontare e a mettere in evidenza gli ultimi giorni di Cristo che culminano con l’evento della Risurrezione facendo sì che giovani e meno giovani possano essere sensibilizzati sul significato di questo grande sacrificio. Il parroco, don Battaglia, invita quanti più fedeli, e non solo, a essere presenti all’appuntamento.