Sclerosi multipla, i malati non dovranno più ‘emigrare’ per le cure

735

Un riconoscimento importante, oltre che significativo per i cambiamenti che porterà, in termine di miglioramento dell’assistenza, alle persone con Sclerosi Multipla, quello riconosciuto all’ambulatorio dell’U.O.C. di Neurologia dell’ospedale “R. Guzzardi” di Vittoria.

Stamattina in conferenza stampa alla presenza del direttore generale, arch. Angelo Aliquò, il referente dell’UOC di Neurologia dell’ospedale “R. Guzzardi” dott. Antonello Giordano; il Presidente dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla – AISM -, dott. Angelo La Via e del presidente della sezione provinciale AISM – Ragusa, dott. Giovanni Scuderetti, è stato dato l’annuncio di questo importante riconoscimento all’Azienda Sanitaria ragusana.

«È certamente un traguardo, ma lo ritengo un primo passo, che è frutto di un lavoro e impegno continuo e costante di professionisti che, in questi anni, hanno erogato prestazioni efficienti e nel contempo sono stati capaci di realizzare un ulteriore importante obiettivo, quello per cui, oggi, siamo qui a parlarne. Li ringrazio per il lavoro svolto e per il riconoscimento ottenuto che ci permette di assicurare a questi pazienti le prescrizioni di farmaci di II linea nel proprio territorio» Infine, ha aggiunto il direttore Aliquò, «nei prossimi mesi la Neurologia sarà implementata questo permetterà di garantire un’assistenza neurologica uniforme in tutto il territorio dell’Asp.» Non sono mancate parole di ringraziamento per il dott. Giordano e il suo Team, ma, anche, per il presidente La Via per la vicinanza e il sostegno dimostrato negli anni accanto all’Azienda, sottolineando, altresì, come il ruolo della sezione provinciale di Ragusa rappresenti una realtà che fa sentire queste persone meno sole.

Il dott. Antonello Giordano – ha voluto sottolineare – «riparto dalle parole del Direttore, “implementare il territorio” per rimarcare che questo riconoscimento è un risultato dell’Azienda, quindi di tutto il territorio. I pazienti appartengono alla provincia e hanno diritto di accedere a queste cure di nuova generazione. Le terapie di II linea hanno un profilo di sicurezza un po’ più basso a fronte di un’efficacia superiore e alcuni di questi farmaci possono essere somministrati solo in regime di DH- day hospital – essendo terapie infusionali non prive di effetti collaterali. Attualmente, i pazienti con SM  si recano in altri altri Centri, fuori provincia, in regime di ricovero. Ora non sarà più necessario. Inoltre, abbiamo creato un data base che al momento conta circa 150 pazienti ma pensiamo che diventeranno, in tempi ravvicinati, più di 200, spalmati in tutto il territorio ragusano

Il presidente regionale dell’Aism, dott. Angelo La Via ha rimarcato che «l’interazione tra le Istituzioni pubbliche e il Privato sociale costituisce un valore aggiunto nell’affrontare la problematica della salute. Ho conosciuto il Centro di Vittoria e sono rimasto davvero colpito da una realtà così ben organizzata e in grado di fornire ottime prestazioni. Non c’è dubbio che oggi stiamo lanciando una sfida impegnativa e ritengo che il Centro di Vittoria ha le carte in regola per diventare una Hub. Sono presenti tutti gli elementi organizzativi, ma soprattutto perché è una realtà che metta in rilievo la centralità della persona.»

Il dott. Scuderetti intervenendo ha sottolineato che la sezione provinciale di Ragusa si è data un nuovo Consiglio direttivo e svolge tutte quelle attività utili per i pazienti che si rivolgono alla struttura. Ha lanciato un appello per reclutare nuovi Volontari.

Da tempo l’ambulatorio di Neurologia svolge un’incessante attività, in assoluta indipendenza, nella gestione Sclerosi Multipla dando la possibilità ai pazienti di accedere a tutte le cure attualmente disponibili rimanendo a casa e azzerando i ricoveri fuori provincia. Infatti, già con D.D.G. n. 1634/14, il suddetto ambulatorio è stato individuato come Centro abilitato alla diagnosi e alla prescrizione di farmaci di I linea per il trattamento della sclerosi multipla.

Grazie alla grande disponibilità e sensibilità dell’Asp che ha creduto nella proposta, portata avanti dall’UOC di Neurologia  e dell’impegno dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla – Aism, di ampliare l’offerta sanitaria per la prescrizione di farmaci di II linea, l’Assessorato Regionale della Salute – Dipartimento Pianificazione Strategica – con D.D.G. n. 626/2019 ha riconosciuto l’UOC di Neurologia dell’ospedale “R. Guzzardi” quale Centro abilitato alla formulazione della diagnosi, cura e alla prescrizione dei medicinali di II linea  per il trattamento della Sclerosi Multipla.

La possibilità di prescrivere e dispensare farmaci più efficaci nella nostra provincia rappresenta per noi un successo di sconfinata rilevanza, in quanto ci rende finalmente attori protagonisti “a tutto tondo” nel mondo complicato e complesso della SM.