Raduno regionale di calcio per 60 giovani calciatori con gli osservatori della Roma

601

Con una splendida cornice di pubblico, è iniziato nel pomeriggio di oggi il raduno regionale di calcio voluto e organizzato da Roberto Noto per i colori giallorossi della Roma. Oltre 60 i giovani calciatori nati nel 2005, 2006 e 2007, osservati da Stefano Palmieri e Roberto Vichi, responsabili Scout Italia Giovanile A.S. Roma e Ignazio Distefano, osservatore per Roma per la Sicilia. Per l’organizzatore che ha voluto fortemente questo evento a Ragusa oggi e a Comiso domani, Roberto Noto, si tratta di un appuntamento storico per la città. La Roma ha creduto nel progetto calcistico riservato ai giovani calciatori e ha creduto nella capacità di Noto nel portare nel capoluogo ibleo oltre 60 ragazzi da visionare.

“Sono emozionato – commenta Noto – nel vedere lo stadio “Biazzo” vestito a festa con i colori giallorossi della Roma e vedere tanti giovani calciatori confrontarsi sotto lo sguardo attento degli osservatori romani. Per me si tratta di un sogno che si realizza dopo tante vicissitudini che hanno impedito di organizzare questo raduno tempo prima. Qualche giovane calciatore è stato già osservato nell’ottica futura di poter migliorare l’aspetto tecnico.”

Appuntamento a cui non ha voluto mancare neanche l’amministrazione comunale con in testa il sindaco di Ragusa Peppe Cassì, che ha parlato di un evento da ripetere perché ne giova tutto il territorio. Anche l’assessore comunale, Francesco Barone, ha parlato di crescita del movimento calcistico a Ragusa. E questi eventi non fanno altro che arricchire il panorama calcistico e il sano agonismo sportivo.

Domani è in programma dalle 9.00 alle 18.00 il Memorial dedicato al compianto Piero Garaffa.