Sfruttava gli operai, compreso suo fratello. Arrestato imprenditore

1988
Reclutavano anche donne e minori per lavorare nelle serre

È stato arrestato ai domiciliari un 63enne titolare di un’azienda agricola e zootecnica di Vittoria. L’uomo, di Vittoria, è accusato di caporalato e furto di energia elettrica.

È emerso che dei sei operai impiegati, uno era “in nero”.

Ciascuno di loro era pagato meno di 4 euro l’ora, compreso il fratello del titolare. Secondo la polizia alcuni operai, per lo stato di bisogno, erano costretti a dormire in azienda in una struttura “priva di condizione di abitabilità, igienica e di sicurezza”.

Accertato anche che il 63enne rubava l’energia elettrica, come constatato dai tecnici Enel.