Tornano gli appuntamenti di “Incontri d’autore”, a cura della locale Libreria Ubik

264

Il profumo delle pagine di un libro. A Marina di Ragusa l’estate ha l’aroma di una rassegna letteraria che si specchia nell’azzurro mare ibleo. Dal 25 giugno al 3 agosto, nella centralissima piazza Torre, tornano gli appuntamenti di “Incontri d’autore”, a cura della locale Libreria Ubik: cinque date che caratterizzeranno le calde serate estive, in compagnia del dolce suono delle onde.
Apre la quinta edizione della rassegna, martedì 25 giugno, il procuratore Giuliano Turone e il suo libro “L’Italia occulta” (Chiarelettere); mercoledì 3 luglio riflettori sulle voci dall’editoria locale in collaborazione con “Libe(r)i a Ragusa”. Si continua mercoledì 17 luglio con il primo libro di Costanza Diquattro “La mia casa di Montalbano (Baldini+Castoldi); mentre protagonisti della serata di mercoledì 24 luglio saranno Michele Arezzo e il suo reading letterario, infine sabato 3 agosto sarà Cristina Cassar Scalia a chiudere la rassegna con il suo “La logica della lampara” (Einaudi) (inizio degli incontri ore 21.00).
Attesa dunque per il primo prestigioso appuntamento di martedì 25 giugno, con Giuliano Turone, già procuratore della Repubblica aggiunto e giudice emerito della Corte di Cassazione. Per molti anni è stato giudice istruttore e ha condotto inchieste in materia di criminalità organizzata ed economica. Negli anni Novanta ha fatto  parte del primo staff di magistrati della Procura nazionale antimafia. In curriculum importanti collaborazioni con il Consiglio d’Europa e con le Nazioni Unite, tra cui anche l’attività di pubblico ministero presso il Tribunale penale internazionale dell’Aja per l’ex-Jugoslavia. Dal 2007 ha scelto di dedicarsi allo studio, alla scrittura e, fino a pochi anni fa, all’insegnamento all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
A Marina di Ragusa presenterà il suo ultimo libro “L’Italia occulta” (Chiarelettere), una fotografia del nostro Paese nel “triennio maledetto”, dal delitto Moro alla strage di Bologna. Tre anni, dal 1978 al 1980, in cui l’Italia fu attraversata da una lunga serie di eventi drammatici, ricostruiti magistralmente dal magistrato all’epoca impegnato in prima linea. Risvolti trascurati o persino dimenticati, storie di uomini crudeli, ma anche di eroi nazionali, particelle di una storia comune su cui oggi Turone riporta la memoria collettiva. A condurre l’incontro sarà Sergio Guastella. Ingresso gratuito. Per info 0932 615225 e la pagina fb Libreria Ubik Terramatta.