Scuola di alta formazione in Pastoral Counseling, da quest’anno a Modica e Gela

253

Avviata a Palermo negli anni passati, la Scuola di alta formazione in Pastoral Counseling prenderà il via quest’anno – per la sua quarta edizione – anche a Gela a Modica, dove sarà ospitata a Villa Polara.

La Scuola nasce ad opera dell’Istituto Gestalt Therapy Kairos e con la direzione scientifica di padre Giovanni Salonia, frate cappuccino, psicologo e psicoterapeuta, che qui riversa la sua esperienza più che trentennale nel campo della formazione, dell’animazione fraterna e della direzione spirituale e pastorale, rivolgendosi a religiosi e religiose, sacerdoti, formatori e insegnanti di religione, come pure ad ogni operatore di pastorale e volontario impegnato nelle relazioni di aiuto. L’idea che anima questo percorso di formazione è quella di di coniugare la ricchezza delle scienze umane con una solida preparazione teologica che faccia suo il “dogma di fede proclamato di fatto” dal Concilio Vaticano Secondo, quello cioè di una Chiesa capace di cambiare linguaggio per ascoltare il cuore dell’uomo e assumerne tutta la ricchezza. “Le scienze umane diventano misura e verifica dell’autenticità dell’esperienza di fede, mentre l’esperienza di fede offre percorsi alle inevitabili domande di senso dell’esistenza”, spiega Giovanni Salonia nella presentazione del Corso: “La vicenda di Gesù di Nazareth svela che il raggiungimento dell’integrità e della pienezza dell’esistenza si compie in uno stile relazionale accogliente e propositivo, spazio privilegiato di un’autentica realizzazione. D’altra parte le scienze umane nelle loro punte più avanzate (psicoterapie corporee e relazionali, Infant research, neuroscienze) confermano a tutto tondo che la capacità relazionale è inscritta nel nostro corpo e costituisce il luogo di pienezza o di smarrimento della condizione umana”.

Cornice teorica delle scienze umane sarà la Gestalt Therapy, che nella rilettura dell’Istituto Gestalt Therapy Kairos presenta una inedita integrazione tra la soggettività come corpo in relazione, il contatto come arte e scienza dell’incontro e il kairòs come tempo della crescita e della formazione.

I cammini presentati si articolano a diversi livelli dentro un programma di durata triennale che prevede 12 moduli di formazione, in formula weekend, per un totale di 400 ore teoriche ed esperienziali (i dettagli sono consultabile sul sito pastoral.it; le iscrizioni saranno aperte fino al 30 ottobre, prima dell’avvio del corso).

[Fonte La Sicilia]