Senza lavoro, senza speranza. Il dramma dei giovani siciliani

815

Non hanno lavoro e neanche ormai la speranza di trovarlo. Per loro neppure un corso di formazione.

I Neet (Not in Education, Employment or Training) sono in aumento. La Sicilia è maglia nera. Lo rivela lo studio diffuso oggi da Save The Children. 

Il 38,6% dei giovani siciliani tra in 15 e i 29 anni appartengono a questa categoria. Controa una media nazionale del 23,4%.

Nell’Atlante dell’Infanzia a rischio realizzato da Save the Children emerge che in Italia 1 giovane su 7 ha abbandonato in anticipo gli studi: la percentuale nel 2018 è 14,5%.

Quasi la metà dei bambini e adolescenti non legge un libro oltre quelli scolastici. In Sicilia, all’ultimo posto, la percentuale sale al 68,7%.

Il 79,8% dei giovani siciliani è lontano dai luoghi della cultura.

Il rapporto rivela anche che sono oltre un milione e 260 mila i bambini che vivono in condizioni di povertà assoluta nel nostro Paese: negli ultimi dieci anni sono triplicati.

Di questi bambini: 563 mila vivono nel sud, 508 mila al nord e 192 mila al centro.