Risse e spaccio di droga, scattano arresti e denunce nell’Ipparino

308

Durante la settimana appena trascorsa sono continuate le attività di controllo del territorio svolte dai Carabinieri della Compagnia di Vittoria, con il supporto dei colleghi dello Squadrone Eliportato Carabinieri “Sicilia”, mediante mirate attività finalizzate al contrasto del traffico di armi clandestine e sostanze stupefacenti, nonché alla prevenzione e repressione dei reati contro il patrimonio, con particolare attenzione al furto di energia elettrica e al fenomeno delle cosiddette “fumarole”. Sono state numerose le pattuglie impegnate sull’intero territorio, attraverso l’allestimento di molteplici posti di controllo sia diurni che notturni, con servizi di perlustrazione estesi nelle aree rurali del Comune di Acate e nella periferia della città di Vittoria e Comiso.

All’esito di serrati controlli e rastrellamenti effettuati dai Reparti operanti, durante i quali sono state effettuate 18 perquisizioni di abitazioni e casali nonché il controllo di 170 persone a bordo di 57 veicoli, sono stati conseguiti i seguenti risultati:

Un marocchino è stato arrestato per spaccio a Vittoria.

Un altro arresto, sempre a Vittoria, per furto aggravato di energia elettrica.

A Scoglitti, i carabinieri hanno denunciato due operatori agricoli per attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

Infine, a Comiso, quattro persone, due italiani e due tunisini, sono stati denunciati per rissa aggravata.