“Nel silenzio generale, chiude Pediatria a Ragusa”

4239
“Trovo inaccettabile che per fronteggiare l’emergenza Covid siano penalizzati, ancora una volta, i cittadini ragusani più fragili, costretti da oggi a ricoverarsi a Modica o Vittoria”.
Lo scrive su facebook l’ex assessore comunale di Ragusa, Stefano Martorana, dopo la notizia sul riordino dei posti letto al ‘Giovanni Paolo II’ disposto dalla direzione generale per far fronte all’emergenza Covid.
“Una vera e propria rivoluzione che crea enormi disagi ai cittadini di Ragusa, nel silenzio complice (o inconsapevole) di un Sindaco, che non vuole (o non sa) esercitare i poteri di autorità sanitaria che la legge gli attribuisce a difesa della comunità che rappresenta.
Mi chiedo: è normale che in un periodo come questo scompaia Pediatria in una città come Ragusa? Come e da chi verranno gestite le eventuali emergenze? Anche Cardiologia subirà la stessa sorte dal 15 novembre?”.
Per Cardiologia, in realtà, è previsto un ridimensionamento, o meglio una parte verrà utilizzata per posti letto Covid in caso non bastassero quelli già previsti.
In ogni caso, la decisione di spostare i ricoveri di Pediatria (resteranno ambulatorio e consulenze) a Modica e Vittoria sembra essere stata ‘digerita’ senza problemi dall’amministrazione comunale e da buona parte delle opposizioni.