Servizio civile all’Asp, saranno impegnati 56 giovani

117

Il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale, ha pubblicato il bando per la selezione di 46.891 operatori volontari di Servizio Civile.

Quattro progetti dell’Asp di Ragusa sono stati ammessi a finanziamento. È il secondo risultato di prestigio ottenuto dell’azienda sanitaria in questo 2020, dopo l’accreditamento presso l’albo nazionale degli enti di servizio civile avvenuta nel maggio scorso. I progetti dell’Asp vedranno impegnati 56 operatori su base volontaria si muovono nel solco di un paio di programmi: “Contrasto alle dipendenze” e “Salute e benessere”.

Il progetto intitolato “Prevenire prima possibile”, che si svilupperà nelle direzioni sanitarie dei Presidi Ospedalieri di Ragusa, Modica e Vittoria, promuove la salute e gli stili di vita sani, focalizzando l’attenzione sulla prevenzione delle dipendenze e alla lotta a tabagismo, abuso di alcol, sedentarietà. L’obiettivo è il miglioramento della qualità della vita e il benessere degli individui. I sedici operatori coinvolti – quattro per sede- cercheranno di coinvolgere la popolazione con momenti di aggregazione, mediante un’attività ludico-ricreativa rivolta a tutte le fasce d’età.

Il progetto “La strada della salute” – 12 posti disponibili -, fra Ragusa, Modica e Vittoria si occupa di assistere, tutelare e reinserire le persone affette da dipendenza.

Sono previsti percorsi di reinserimento sociale, scolastico ed educativo. I volontari del Servizio civile svolgeranno attività integrative e di supporto a quelle già assicurate dalle varie strutture dell’Asp.

Nel filone “Salute e benessere”, invece, agiscono un altro paio di progetti: “Accoglienza” – nei reparti di Pronto Soccorso e lungodegenza degli ospedali di Ragusa, Modica, Scicli, Comiso, Vittoria – mira a ridurre il disagio ospedaliero, migliorare il rapporto empatico con i pazienti, e migliorarne la permanenza presso le strutture aumentandone il comfort.  I volontari del Servizio Civile Universale – 16 posti complessivi – svolgeranno funzioni di accoglienza e garantiranno l’orientamento e le giuste attenzioni nei confronti delle persone in attesa di trattamento“Accessibilità”, punta alla creazione di uno sportello Di.Cas. – diritti del cittadino-accesso ai servizi sanitari – negli ospedali di Ragusa, Modica e Vittoria, al fine di migliorare in termini di qualità relazionale il rapporto fra utenza e strutture sanitarie. E se da un lato, punta ad aumentare il livello di fiducia e conoscenza dei servizi dei cittadini, dall’altro sostiene i valori dell’equità, della solidarietà e della riduzione delle diseguaglianze nell’accessibilità e fruizione dei servizi. Saranno impiegati 12 operatori.

I progetti del bando del Servizio Civile Universale hanno una durata di 12 mesi, per 1.145 ore annue. L’avvio in servizio dovrà in ogni caso avvenire entro il 30 settembre 2021. Le attività sono state avviate e saranno coordinate da Piero Mandarà. Come sottolinea il direttore generale dell’Asp, Angelo Aliquò, «il servizio civile universale sbarca nella nostra Asp, che dalle prestazioni di questi 56 giovani volontari trarrà assoluto beneficio per il miglioramento dei servizi di cura e di assistenza, a cui cerchiamo di rifarci quotidianamente. L’attenzione per i nostri pazienti diventa strumento per garantire ai più giovani l’accesso diretto al mondo della sanità, che oggi più che mai necessita di risorse umane e professionali all’altezza».

Per partecipare alla selezione cliccare il seguente link https://www.asp.rg.it/news/1422-servizio-civile-universale-bando-ordinario-2020-e-pon-iog-garanzia-giovani.html.

Per ulteriori informazioni inviare e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica:
[email protected] o chiamare il 0932.600179 nei giorni feriali di mercoledì e venerdì dalle ore 10:00 alle ore 12:30.