Covid, i vaccinati donano il plasma: ecco come fare

1568

È stato uno dei primi operatori sanitari a essersi vaccinati con il siero della Pzifer, il dottore Giovanni Noto, direttore del Pronto Soccorso dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Ragusa ha voluto mantenere questo “primato” donando il plasma nel rispetto dei tempi previsti dalla procedura.

Infatti, le linee emanate sulla donazione del plasma forniscono “specifiche raccomandazioni sull’eleggibilità alla donazione di sangue ed emocomponenti dei soggetti con anamnesi positiva per somministrazione di vaccino anti-SARS-CoV-2”. Inoltre, nel documento si legge che i soggetti donatori devono attendere 48 ore prima di donare gli asintomatici a cui è stato somministrato un vaccino a base di mRNA, come quelli sviluppati da Pfizer-BioNTech ModeRNA, attualmente disponibili nel nostro Paese.

Il dott. Giovanni Garozzo, direttore del Servizio di Immunoematologia e Medicina Trasfusionale, da alcune settimane, ha attivato la procedura per accogliere quanti volessero donare il plasma a seguito del vaccino anti COVID-19.

Chiunque fosse intenzionato alla donazione potrà rivolgersi, sia per chiedere informazioni sia per eventualmente donare il plasma, previa prenotazione, a tutte le sedi dell’Avis della provincia:

 

Sezione AVIS di Telefono 
ACATE0932 990066
CHIARAMONTE0932 922471
COMISO0932 740403
GIARRATANA0932 976694
ISPICA0932 951173
MODICA0932 448059
MONTEROSSO0932 977458
POZZALLO0932 798004
S.CROCE0932 912519
RAGUSA0932 623722
SCICLI0932 446495
VITTORIA0932 866930

 

Inoltre,  l’ASP ha messo a disposizione il numero di telefono 0932-234002 a cui ci si può rivolgere, dal lunedì al venerdì dalle ore 11.00 alle ore 13.00, per avere ulteriori chiarimenti sulla donazione di plasma.