Ragusa, la Polizia passa al setaccio il territorio

900

La Polizia di Stato, nell’ambito dei controlli disposti dal 29 al 31 marzo dal Questore Giusi Agnello ha implementato i servizi straordinari di prevenzione e controllo del territorio nel comune di Ragusa, con diverse pattuglie dell’U.P.G.S.P. ed equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine di Catania, richiesti a supporto dell’attività.

Obiettivi del dispositivo sono stati la prevenzione e repressione di ogni forma di reato a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, con particolare attenzione al centro storico ed alle zone residenziali.

Il servizio si è svolto con numerosi pattugliamenti e posti di blocco effettuati in Piazza Libertà, in Via Archimede e presso le arterie di ingresso alla città, con controlli dinamici di persone e mezzi. Particolare attenzione è stata dedicata agli istituti scolastici negli orari di entrata e uscita degli studenti e alla zona limitrofa alla stazione dei pullman, controlli ulteriori sono stati compiuti negli abituali luoghi di ritrovo di giovani.

L’attività ha sortito l’identificazione di 152 persone, il controllo di 80 veicoli e la contestazione di alcune contravvenzioni al Codice della strada.

A margine di tali servizi, l’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura di Ragusa ha segnalato alla Procura della Repubblica per i minori di Catania un minore, poiché trovato in possesso di alcune dosi di sostanza stupefacente pronte per essere ceduti a terzi.