Ennesimo atto vandalico. Presa di mira la scuola dell’infanzia “Terre e Pupi”

281
Immagine di repertorio tratta dal web

“Un altro sfregio al nostro sistema educativo è stato compiuto nella notte ai danni  del plesso “Terre e Pupi”. Condanniamo fortemente l’ennesimo atto vandalico, sinonimo di una sottocultura pregna di violenza e di nessun rispetto per la Scuola e le Istituzioni”. Commenta così la commissione straordinaria, il gesto delinquenziale messo in atto nella tarda serata di ieri.

Qualcuno, infatti, si è introdotto all’interno dell’istituto, forzando la porta d’ingresso. I malviventi hanno divelto gli infissi e spaccato diverse finestre, senza portare via nulla.

“Chi ha agito lo ha fatto nel mero interesse di arrecare un danno alla scuola. All’interno dell’istituto, una scuola dell’infanzia,  non vi sono né computer né atri oggetti di valore, ma solo colori e giochini per i più piccoli. Purtroppo dobbiamo constatare che, questi fenomeni si ripetono a cadenza quasi ciclica. La scuola è un’istituzione destinata all’educazione e all’istruzione dei giovani di Vittoria ed esprime un insieme di conoscenze, di  valori e  di regole, finalizzate alla formazione dei buoni cittadini e consente la creazione di un’identità culturale fondamentale per l’affermazione di valori necessari per società fondate sul rispetto reciproco, sulla ricerca del bene comune. Siamo veramente dispiaciuti per l’atto ignobile che ferisce la serenità di un’intera collettività. Condanniamo senza mezzi termini questo vile comportamento  criminale” – conclude  la nota la  Commissione straordinaria.