Dos Sicilia, la prima uscita ufficiale ad Ambelia è stato un successo

128

Grazie al Villaggio DOS Sicilia (Consorzio delle Denominazioni di Origine Siciliana), le migliori produzioni agroalimentari certificate dell’isola sono state presentate durante la Fiera Mediterranea del Cavallo, svolta dal 2 a 4 luglio scorsi ad Ambelia, in provincia di Catania. Uno scenario internazionale, costituito da migliaia di visitatori, ha fatto da sfondo all’area da 140 metri quadrati dedicati alla promozione e valorizzazione dei prodotti a marchio DOP, IGP e QS. Il padiglione enoagrogastronomico – che ha rappresentato la prima uscita ufficiale di DOS Sicilia, organismo presieduto dal prof. Massimo Todaro e nato a fine 2020 grazie al supporto dell’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea della Regione Siciliana – ha permesso un’interazione diretta e innovativa: tanti i momenti di coinvolgimento, partecipazione e condivisione creati per “accorciare le distanze” tra produttori e consumatori. Durante i tre giorni di svolgimento, inoltre, è stato possibile degustare i prodotti agroalimentari siciliani certificati inseriti nel menù degustazione a cura dell’Istituto Professionale Statale “Principi Grimaldi” di Modica. Coordinata dal prof. Giovanni Roccasalva, la crew di docenti e studenti ha predisposto e realizzato un menù “DOS Sicilia” con tabbouleh con verdure miste e pomodoro di Pachino IGP. Una offerta arricchita anche da pagnottelle impastate con grani antichi siciliani e condite con olio EVO DOP e formaggi assortiti tra i quali la Vastedda della Valle del Belìce DOP, la provola dei Nebrodi DOP, il Piacentinu ennese DOP, il Ragusano DOP e il Pecorino siciliano DOP. Nel menù anche la Ciliegia dell’Etna DOP. In degustazione, infine, la granita agli Agrumi di Sicilia. All’inaugurazione e agli eventi del Villaggio DOS Sicilia sono intervenuti, tra gli altri, il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, l’assessore all’Agricoltura Toni Scilla, il dirigente generale dello stesso assessorato Dario Cartabellotta, il dirigente  brand Sicilia e marketing territoriale del Dipartimento Agricoltura Piero Miosi,  l’assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo Manlio Messina, il dirigente generale del Dipartimento Regionale delle Attività Produttive Carmelo Frittitta, il Dirigente Generale del Dipartimento della Protezione Civile Salvo Cocina e la principessa Caterina Grimaldi di Nixima, presidente dell’Istituto di incremento ippico per la Sicilia. Presenti anche Giovanni Burtone e Francesco Barchitta, rispettivamente sindaci di Militello in Val di Catania e Scordia. Sono 17 i consorzi a tutela delle tipicità del territorio che hanno esposto le proprie eccellenze all’interno del Villaggio DOS, nell’ambito del più ampio progetto di promozione curato da Digitalgreen srl e da Elena Albertini, coordinatrice tecnico operativo di DOS Sicilia e Vicepresidente del Consorzio di Tutela dell’Arancia Rossa di Sicilia Igp. “Siamo molto soddisfatti della partecipazione di DOS Sicilia ad un evento qualificante e noto come la Fiera Mediterranea del Cavallo – ha dichiarato il presidente di DOS Sicilia Massimo Todaro –  Per la prima volta, abbiamo a disposizione uno strumento innovativo e dirompente: un’entità centralizzata e coordinata per la promozione e la valorizzazione delle produzioni tipiche agroalimentari siciliane certificate. Adesso si procede spediti verso ulteriori iniziative che avranno il compito di stimolare, tra l’altro, l’interesse commerciale della grande distribuzione alimentare in Italia e all’estero e favorire la nascita di nuove collaborazioni con privati e istituzioni”.