Autotrasportatori: stamattina l’incontro con l’assessore regionale Falcone

67

Si è svolto stamattina al Libero consorzio comunale di Ragusa l’incontro promosso dall’on. Orazio Ragusa, che ha visto la partecipazione dell’assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone, dei rappresentanti delle organizzazioni datoriali e sindacali della categoria, dei sindaci dell’area iblea e dei componenti della deputazione regionale. Presente, in qualità di padrone di casa, il commissario straordinario dell’ente di viale del Fante, Salvatore Piazza.

L’assessore Falcone ha chiarito che l’attenzione del Governo siciliano rispetto alle esigenze del comparto è elevata anche se occorre scindere le richieste che potranno essere esaminate e trattate dall’esecutivo isolano da quelle, invece, che devono essere sottoposte al Governo nazionale. Per tutto ciò che attiene agli incentivi sulla rete autostradale siciliana o all’utilizzo dei mezzi di trasporto via mare da e per la Sicilia, il Governo regionale ha messo in campo la propria disponibilità per concertare la soluzione migliore.

La somma messa a disposizione è di dieci milioni di euro. La consulta degli autotrasportatori dovrà valutare in che modo utilizzare la suddetta somma per supportare un settore che sta attraversando numerose difficoltà e che ha bisogno di un segnale fondamentale.

“Ѐ stato un incontro che possiamo definire indispensabile in questa fase – commenta l’on. Ragusa – e ringraziamo l’assessore Falcone e tutto il Governo regionale per avere risposto presente alla nostra chiamata che ci consente di gettare le basi per un dialogo proficuo e costruttivo tra le parti. Certo, le questioni all’orizzonte sono numerose e complesse. Ma è evidente che solo attraverso la volontà di raggiungere una intesa e la disponibilità di massima dimostrata da tutte le parti in causa si potrà arrivare a chiudere un accordo complessivo di massima.”

Di segno opposto la valutazione dell’on. Nello Dipasquale, parlamentare regionale del Partito Democratico, al termine dell’incontro di questa mattina.

“Valuto molto deludente l’incontro odierno tra l’assessore Marco Falcone e i rappresentanti del settore dell’autotrasporto in Sicilia perché si è evinto solamente che il Governo regionale è incapace di esercitare qualsiasi peso nei confronti del Governo centrale al quale sono stata attribuite tutte le colpe. Così non può andare, serve un Governo regionale capace di farsi rispettare da Roma”, ha commentato Dipasquale. “Emerge, inoltre, la totale assenza di politiche regionali rivolte a questo comparto e in grado di dare risposte concrete, come se la Regione non possa fare null’altro che chiede aiuto a Roma. Ci sono cose che vanno risolte dal Governo nazionale, e qui è fondamentale esercitare il proprio ruolo in Conferenza Stato-Regioni, ma ce ne sono altre che possono essere fatte in Sicilia – conclude – cominciando proprio dallo stanziamento di risorse adeguate per abbattere i costi e non elemosine.”