Percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza: 164 denunciati

1040

Sono 164 le persone denunciate per frode dalla Guardia di Finanza di Caltanissetta per aver percepito indebitamente il reddito di cittadinanza. Tra queste anche un latitante e un uomo proprietario di una trentina di immobili non dichiarati. Ma ci sono anche lavoratori in nero che avevano nascosto le loro attività, come i dipendenti di una pizzeria da asporto e diverse badanti e collaboratrici domestiche. Alcuni di loro avevano anche omesso di dichiarare le vincite da gioco conseguite su piattaforme online di cui erano assidui frequentatori.

Il danno alle casse dello Stato si aggira intorno a 1,3 milioni di euro, e sarebbe aumentato di altri 756 mila euro senza l’intervento della Guardia di Finanza che, rilevate le irregolarità, ha denunciato alle procure di Caltanissetta e Gela ottenendo il sequestro preventivo e l’immediata segnalazione all’Inps per la decadenza dal sussidio, nonché la conseguente revoca e restituzione del beneficio.