Flash mob a Vittoria: “Nel circo gli animali non si divertono”

71
Hanno tenuto un flash mob dinanzi alle strutture mobili del Circo che attualmente ha svolto diversi spettacoli a Vittoria e hanno sensibilizzato l’opinione pubblica attraverso uno striscione di poche parole ma emblematico: “Gli animali non si divertono”. L’azione di sensibilizzazione è stata portata avanti da Tana dei Lupi e Gioventù Nazionale.
“Gli animali non si divertono – spiega Riccardo Ronza, presidente provinciale di Gioventù Nazionale – è uno slogan conciso e diretto. Siamo del parere che questo genere di spettacoli, che utilizzano la presenza di animali, appartengano ad una concezione di “intrattenimento” che è ormai ampiamente superata. Non c’è nulla da ridere in un coccodrillo che fa le giravolte, non c’è da divertirsi nel vedere un leone saltare in mezzo al fuoco e non c’è alcun intrattenimento in un elefante che ti fa la barba”.
“C’è, piuttosto, da rammaricarsi nel vedere animali così nobili e fieri ridotti a marionette – prosegue -. Ricordiamo inoltre che nella nostra città vige un regolamento approvato dal consiglio comunale nel 2017 che vieta la “detenzione perdurevole di animali in gabbia”, oltre che addestrare animali tramite costrizione fisica e/o psichica. Inoltre riteniamo che qualsiasi amministrazione sensibile al tema abbia gli strumenti per non concedere le autorizzazioni ai circhi che utilizzano gli animali. Auspichiamo che la società insegni ai propri figli che l’intrattenimento e il divertimento possano esistere anche senza lo sfruttamento degli animali”.