Costruire un nuovo umanesimo. Un ciclo di incontri con Orazio Parisotto

258

Orazio Parisotto, studioso di scienze umane e dei diritti fondamentali, è da sempre impegnato nella ricerca e costruzione di strade percorribili verso una convivenza mondiale pacifica, equa e sostenibile. Fondatore e presidente di Unipax, organizzazione non governativa associata da oltre vent’anni al Dipartimento della Comunicazione globale dell’Onu, Parisotto è anche coordinatore del comitato promotore della United Peacers, la rete mondiale degli operatori di pace.

Il suo saggio La rivoluzione globale per un nuovo umanesimo è diventato un importante punto di riferimento per i costruttori di pace del nostro Paese. Il libro documenta la grave crisi socioeconomica e istituzionale planetaria, evidenziando le conseguenze di una globalizzazione senza regole, e presenta la necessità di creare e rendere autenticamente democratiche istituzioni sovranazionali europee e mondiali in grado di prevenire le guerre e di affrontare le enormi emergenze planetarie. Un’analisi a 360 gradi che si propone di individuare anche le possibili vie d’uscita dalle emergenze, attraverso una serie di iniziative concrete e partecipate per la costruzione di un “nuovo umanesimo” e di un “rinascimento internazionale” basati su una visione umano-centrica e bio-centrica.

Intorno ai temi e alle proposte di intervento contenuti nel libro, Parisotto ha realizzato diversi progetti educativi multimediali rivolti alle scuole, sul presupposto che la partecipazione attiva dei cittadini del mondo alla “rivoluzione pacifica” non può non partire dall’alfabetizzazione globale e dall’educazione civica.

Tra questi progetti, ha assunto il ruolo di progetto pilota quello avviato nel 2020 dall’istituto superiore “Galilei-Campailla” di Modica sotto la guida delle professoressa Maria Vittoria Mulliri. L’obiettivo è quello di attuare un moderno corso di educazione civica, insegnamento reso obbligatorio dal Miur lo scorso anno, attraverso un approccio interdisciplinare e a partire da una visione glocal, vale a dire dall’analisi della realtà territoriale per estendersi poi alla dimensione regionale, nazionale e quindi globale. Studenti e insegnanti lavorano a stretto contatto con Orazio Parisotto in qualità di esperto esterno e si avvalgono delle “pillole” tratte dal suo libro come strumento didattico. Nel primo anno del suo svolgimento, il “Progetto di educazione civica Nuovo Umanesimo” ha coinvolto 164 studenti dei tre indirizzi dell’istituto modicano – liceo artistico, classico e scientifico – conseguendo risultati eccellenti, tanto da essere riconosciuto come uno dei migliori lavori realizzati nelle scuole italiane di #NoiSiamoLeScuole, la piattaforma social del Ministero dell’Istruzione nata per far emergere esperienze di comunità, buone pratiche e laboratori didattici delle scuole del nostro Paese. Nell’anno scolastico in corso hanno aderito al progetto lanciato da Orazio Parisotto altri tre istituti della provincia, a Ragusa il “Galileo Ferraris” e il “Fabio Besta”, a Pozzallo l’istituto “Giorgio La Pira”.

Martedì 30 novembre Orazio Parisotto torna in provincia di Ragusa per una serie di incontri e conferenze rivolti a studenti e insegnanti. Si inizia proprio dal “Galilei-Campailla” di Modica, dove la mattina del 30 si terrà una conferenza sul tema “Cittadini del Terzo Millennio per un Nuovo Umanesimo”. Il 1° dicembre Parisotto si sposterà a Pozzallo e la mattina del 2 dicembre incontrerà gli studenti di Ragusa.

Ultima tappa sarà, sempre il 2 dicembre a Ragusa, un incontro aperto al pubblico al Centro Studi “Feliciano Rossitto”, che vedrà la partecipazione delle associazioni ragusane Piazza Futura e VoCri, entrambe aderenti al progetto “Casa Comune degli operatori di Pace”.