Il Teatro Duemila riapre le porte, i ragusani accorrono

1100

Novecento presenze, ieri sera, al Duemila per la ‘prima’ della rassegna ‘Teatro in Primo Piano’. In scena Uno, nessuno e centomila con la regia di Antonello Capodici e con attori protagonisti Pippo Pattavina e Marianella Bargilli. Un esordio di successo che ha avuto anche ricadute di carattere sociale, come ricordano Angelo Cascone e Carlo Nobile di Ac eventi srl, la società che ha promosso il cartellone degli spettacoli. Un assegno di 1.500 euro è stato infatti consegnato all’associazione ragusana ‘Così come sei onlus’, che si prende cura di ragazzi con disabilità psico-fisiche. A darlo nelle mani della presidente Agnese Alberghina il regional manager Sicilia orientale di Credem, Marcello Curatolo.

Il sindaco Cassì, che ha assistito allo spettacolo, ha ringraziato gli organizzatori e la famiglia Grana, proprietaria del teatro, per questa sinergia, che vede anche la compartecipazione del Comune, destinata a garantire risultati sempre più prestigiosi nel prossimo futuro.

Un ottimo successo di pubblico, dunque, da leggere come un chiaro segnale della richiesta di proposte culturali di qualità da parte dei ragusani. Bisogno quanto mai attuale oggi, dopo il lungo periodo di chiusure e restrizioni che hanno colpito in modo particolarmente severo il settore dello spettacolo.

Soddisfazione anche da parte dei promotori: “Dal punto di vista organizzativo – sottolineano Cascone e Nobile – è andato tutto bene, eccezion fatta per i controlli all’ingresso con il green pass che hanno determinato la creazione di qualche fila di troppo. Ma ci organizzeremo meglio in vista dei prossimi eventi. Per il resto, è stata una serata straordinaria, di cui si sentiva il bisogno, così come non accadeva da tempo per la nostra città”.