Una storia dell’orrore: stuprata dal ‘fidanzato’ e dai suoi amici

2409

Una storia dell’orrore quella scoperta nel Catanese dai carabinieri.

Abusano di una ventenne e minacciano anche di diffondere i video della violenza. I carabinieri di Gravina hanno arrestato, su ordine del gip del Tribunale di Catania, quattro ragazzi, due di 20 anni e due di 21 anni, accusati a vario titolo di violenza sessuale e violenza sessuale di gruppo, diffusione illecita di immagini o video sessualmente espliciti ed estorsione.

L’inchiesta ha preso il via nel giugno scorso da parte dei militari della Stazione di Gravina di Catania che hanno portato alla luce la vicenda che vede coinvolti oltre ai quattro ragazzi anche un sedicenne per il quale sta la Procura dei minori. Le violenze si sarebbero consumate tra il mese di novembre 2019 al mese di maggio 2021. E’ stata la stessa vittima a denunciare i fatti raccontando ai militari di essere stata obbligata ad un atto sessuale, all’interno di un garage nella disponibilità di uno degli indagati, mentre veniva suo malgrado ripresa in un video con il suo stesso cellulare da uno dei partecipanti che, successivamente, lo avrebbe cancellato ma non prima d’averlo trasferito tramite un’applicazione di messaggistica su quello di un altro indagato.