Quirinale, al via il voto. Con diverse particolarità legate alla pandemia

43
Immagine di repertorio

Ha appena preso il via, alle 15 di oggi, l’iter per l’elezione del nuovo Capo dello Stato. Una giornata importante per la nostra Repubblica, o meglio la prima di tante perché il processo che porterà l’Italia ad avere un nuovo (o una nuova) Presidente si annuncia lungo e difficoltoso a causa della grande confusione che regna tra, e dentro, le forze politiche. Ma ci sono anche le restrizioni dettate dalla pandemia a rendere più complesso e farraginoso tutto l’iter.

Una delle novità di queste elezioni è infatti che si terrà una sola votazione al giorno nell’Aula di Montecitorio, dove i Grandi Elettori (in tutto 1.008) non positivi al Covid-19 voteranno in presenza. E questo perché si prevede che le operazioni di voto saranno più lente che in passato per via delle misure preventive e che ciascuna seduta durerà circa 5 ore.

Altra novità riguarda le modalità di voto previste per gli Elettori positivi al Covid (o in quarantena). Il decreto del 21 gennaio ha previsto che costoro votino nel parcheggio della Camera dei deputati, in via della Missione, dove ci sarà una  struttura apposita. Naturalmente i Grandi Elettori positivi non potranno utilizzare i mezzi pubblici, né entrare in contatto con soggetti diversi da coloro che sono proposti alle operazioni di voto, né pernottare e consumare pasti in luoghi diversi da quelli indicati come sede di isolamento o quarantena. Si arriverà nel seggio drive-in in auto o ambulanza e si riceverà la scheda da un infermiere. Una volta votato, la scheda verrà messa in un contenitore che verrà sanificato e poi portato in Aula e aggiunta alle altre.

Infine, si potrà accedere all’Aula di Montecitorio solo con il green pass base, mascherina Ffp2 e temperatura corporea non superiore ai 37,5 gradi. Entreranno al massimo 50 Grandi Elettori alla volta, in ordine alfabetico e voto per fasce orarie. Non ci saranno i tradizionali catafalchi con le tendine in feltro perché scarsamente igienizzabili, ma quattro cabine elettorali.

Una tornata elettorale decisamente singolare, dunque, che sarà possibile seguire  sia in tv, in diretta su Rai1, Sky TG24 e LA7, che in streaming sul canale YouTube della Presidenza della Repubblica e della Camera dei deputati.