Catechesi del vescovo monsignor Giuseppe La Placa sulla Quaresima

51

Giovedì 17 marzo, alle 20, nella chiesa San Giuseppe Artigiano a Ragusa, il vescovo monsignor Giuseppe La Placa terrà la prima delle sue catechesi sulla quaresima. Altri due appuntamenti si terranno successivamente a Comiso e Vittoria.

Nel suo messaggio per la Quaresima, intitolato “La grande occasione”, monsignor La Placa invita a un percorso di conversione «operando il miracolo del perdono che vince il rancore, l’odio e la vendetta». Da qui l’invito esplicito e concreto a «ricostruire un rapporto interrotto, un’amicizia infranta, una relazione andata in frantumi». Il perdono diventa «profezia» e occasione per riappacificarsi «con chi ci ha fatto del male: un familiare, un parente, un amico, un vicino di casa». Il vescovo sottolinea come «perdonare sia come risuscitare un morto, perché ridà la vita a chi è sepolto nella “tomba” del nostro cuore. Ma è anche un “super regalo” che facciamo a noi stessi, perché riporta la pace e la serenità nel nostro cuore. Anzi, ci restituisce alla gioia vera». Anche per questo non esita a definire il periodo della Quaresima, da sempre associato al digiuno, alla penitenza, alla preghiera e alla carità come «la grande occasione per la nostra felicità».

Nel corso delle tre catechesi, come di tutti gli altri momenti che scandiscono la Quaresima, la Diocesi di Ragusa raccomanda il rispetto di tutte le norme anti Covid e, in particolare, l’obbligo dell’utilizzo della mascherina, il mantenimento delle distanze minime e il divieto di creare assembramenti.