Sosta a pagamento a Marina di Ragusa: scoppiano le polemiche

950

Parcheggi a pagamento, a Marina di Ragusa, con una tariffazione “poco chiara”. La denuncia è di Confimprese iblea che ha raccolto le lamentele degli operatori commerciali e degli albergatori nel tratto  del lungomare Andrea Doria dove sono stati “disegnati” gli stalli a pagamento. Il costo è di 80 centesimi l’ora dalle 9 alle 24 (dal lunedì  al giovedì) e il fine settimana (venerdì, sabato e domenica)  dalle 9 del mattino all’una di notte. Provvedimento in vigore fino al 15 settembre. Le ultime novità in tema parcheggi stanno facendo parecchio discutere, monopolizzando il dibattito cittadino in strada e via social a colpi di strisce blu e nuovi, inediti, stalli di sosta. “Una scelta unilaterale -spiega il presidente provinciale di Confimprese iblea, Pippo Occhipinti – l’ennesima dell’amministrazione Cassi senza aver interpellato le organizzazioni di categoria.  Un provvedimento che ha sollevato le ire dei commercianti – dopo due anni di pandemia e di chiusure forzate -in un momento in cui si preannuncia una stagione turistica da tutto esaurito. Questo provvedimento danneggia gli operatori e i fruitori di quel tratto del lungomare dove mancano, tra l’altro, gli stalli di sosta sul lato destro a ridosso della pista ciclo pedonale”. Il presidente provinciale di Confimprese pone l’attenzione anche sulle tariffe in vigore. “Nessuna agevolazione per le strutture commerciali – aggiunge Occhipinti -il nostro timore che sia l’ennesima dimostrazione di una arroganza politica senza alcun riscontro oggettivo. L’aumento del costo del carburante avrà un effetto devastante per i cosiddetti pendolari del mare e per tutte le attività commerciali. Si sarebbe potuto aspettare ancora un pò prima di attuare questo provvedimento” .