Monsignor Staglianò amministratore apostolico: arriva la conferma da Roma

558

Con alcuni giorni di anticipo rispetto alla data del 1 settembre in cui inizierà il suo nuovo incarico di presidente della Pontificia Accademia di Teologia, monsignor Antonio Staglianò diviene vescovo emerito della diocesi di Noto. Resterà, come amministratore apostolico, fino all’insediamento del nuovo vescovo.

La nota della Nunziatura apostolica che chiarisce l’iter è arrivata un paio di giorni fa. Nei fatti la sede si è resa vacante con la nomina a Presidente della Pontificia Accademia di Teologia, annunciata il 6 agosto 2022 dallo stesso Staglianò.

Ci ha pensato la Congregazione dei Vescovi, tramite la Nunziatura apostolica, a chiarire che il Papa lo ha nominato amministratore apostolico della diocesi e, quindi, verso l’addio alla diocesi. I tempi per l’avvicendamento, tuttavia, non sono brevissimi. Occorre la nomina del nuovo vescovo: se si tratta di un presbitero dovrà essere ordinato vescovo prima dell’insediamento (che in alcuni casi avviene nella stessa celebrazione).