Vittoria, successo per l’iniziativa di prevenzione cardiovascolare

429

Ha registrato un grande successo l’iniziativa che a Vittoria – fiera Emaia – ha ospitato il Truck della prevenzione – dal 24 al 26 settembre. L’iniziativa promossa dalla Fondazione per il Tuo cuore dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, del Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, di Rai-Responsabilità Sociale e di Federsanità-ANCI. 

Sono stati effettuati 402 screening cardiologici completi e gratuiti che comprende:
screening di prevenzione cardiovascolare comprensivo di esame elettrocardiografico e screening aritmico; stampa dell’elettrocardiogramma con tutti i valori pressori e anamnestici presenti su BancomHeart; screening metabolico con il rilievo – estemporaneo – di nove parametri metabolici con una sola goccia di sangue: Colesterolo Totale, Trigliceridi, Colesterolo HDL, Rapporto Colesterolo HDL/LDL, Colesterolo LDL, Colesterolo non HDL, Glicemia Fast, Emoglobina glicata e Uricemia;
stampa del profilo glicidico, lipidico, uricemico e del proprio rischio cardiovascolare. Sono stati consegnati, altresì, kit di 19 opuscoli di prevenzione cardiovascolare realizzati dalla Fondazione per il Tuo cuore; rilascio della card BancomHeart attiva.

 «Sono davvero soddisfatto per il successo dell’iniziativa – ha commentato Sebastiano Lumera – direttore U.O.C. Cardiologia Utic Ospedale Riccardo Guzzardi di Vittoria – che assieme al team – medico e infermieristico del reparto «che ringrazio per il supporto e la vicinanza che ha permesso di realizzare un numero davvero significativo di screening. – Sottolinea ancora che – «le malattie cardiovascolari detengono un triste primato che deve indurre tutti noi a uno sforzo rilevante attraverso la prevenzione che è la principale arma per combatterle. Ben vengono queste iniziative e non c’è dubbio che il progetto Banca del Cuore rappresenta un modo innovativo per incontrare tante persone che sottoponendosi allo screening conoscono il proprio stato di salute cardiovascolare e il miglior mezzo per prevenire concretamente l’insorgenza di un infarto al cuore o di una patologia cardiovascolare come l’ipertensione arteriosa, la fibrillazione atriale o lo scompenso cardiaco.»