Festa della Madonna del Rosario: oggi la solenne processione

220

Momenti di festa capaci di aggregare devoti, fedeli ma anche semplici curiosi per la celebrazione della Madonna del Rosario che oggi celebra il momento clou. Ieri sera molto suggestiva, per le vie del centro storico, la sfilata dell’associazione Gruppo tamburi città di Giarratana. Dopo l’apertura della fiera del dolce, negli spazi antistanti la chiesa, l’iniziativa “Pigghia e mangia”, degustazione di pane e salsiccia da innaffiare con del buon vino locale, e la serata musicale di ballo in piazza Solferino animata da Giuseppe Cannizzo, hanno fatto registrare una grande partecipazione. Questa mattina, intanto, si è già tenuto il risveglio mariano. Il comitato e il corpo bandistico, alla presenza del parroco, il sacerdote Salvatore Vaccaro, hanno percorso le tante viuzze del quartiere per annunciare ai residenti il giorno di festa. A rendere tutto più suggestivo il simulacro in miniatura della Madonna del Rosario portato a spalla dai piccoli devoti. C’è stata, inoltre, la raccolta delle offerte per la festa, di generi alimentari, di prodotti per l’igiene che saranno consegnati alla conferenza Sant’Antonio della San Vincenzo de’ Paoli per i bisognosi della parrocchia. La festa esterna prosegue oggi pomeriggio alle 17,30 con la recita del Rosario col canto dell’enunciazione dei misteri, le litanie cantate, la recita della coroncina alla Vergine del Rosario. Alle 18 la solenne celebrazione eucaristica presieduta dal parroco. Alle 18 la sfilata dei tamburi e del corpo bandistico per le vie del centro storico. Alle 19 il “Salve regina”, la solenne uscita della processione con l’antico e venerato simulacro della Vergine santissima, lo scenografico e giulivo omaggio alla Madonna con l’annuncio dei tamburi, il grido osannate dei portatori, gli applausi dei fedeli, il suono festoso delle campane e lo sparo di mortaretti. Quindi, l’inizio della processione per le vie parrocchiali accompagnata dal corpo bandistico Risveglio Kamarinense di Santa Croce Camerina diretto dal maestro Giuseppe Zisa. Alle 21 lo spettacolo piromusicale approntato in piazza Solferino a cura della ditta Pyro Giò di Giovanna Gallina di Scicli. Quindi, il rientro della processione con il simulacro portato a spalla dai devoti. Infine, ci sarà il “Sub tuum praesidium”, vale a dire il devoto e commovente saluto di congedo alla Vergine santissima da parte dei fedeli e dei portatori.