“Uno scatolone in legno per ufficio turistico”: è polemica a Marina di Ragusa

879

“Un obbrobrio a Piazza Malta, uno scatolone di legno come ufficio turistico”. È il senso della denuncia del Comitato Andrea Doria.

Le reazioni sono concordanti:

“Così si deturpa una piazza importante?”

“Ma stiamo scherzando?”

“dovrebbe essere l’ufficio turistico, un casotto senza estetica, con recipienti a vista”

“fate qualcosa!”

“E’ una cosa ridicola!”

“Veramente un obbrobrio, una bella medaglia per Marina invasa dai turisti!”

“Un orrendo scatolone inestetico e pericoloso per la visuale degli automobilisti, in estate diventerà un forno crematorio”

“Un altro esempio di scelte autonome, senza condivisione, in spregio al parere di residenti, comitati civici e, soprattutto, consiglio comunale”

“Arroganza imperante”

“Chi è al potere si sente infallibile!”

Secondo quanto scoperto dal Comitato, si tratterebbe dell’infopoint, realizzato dal Comune.

“Un obbrobrio – spiega il Comitato – che si deve eliminare subito, non si possono tollerare iniziative unilaterali di questo tipo, a nessun amministratore sarebbe venuta la disposizione per approvare un progetto simile di un privato.

Gestire la cosa pubblica non è gestire un condominio, ma anche in un condominio queste cose non avvengono.

Non vogliamo aggiungere altro, siamo certi che le decisioni verranno riviste, ma soprattutto, attendiamo chiarimenti precisi dell’amministrazione sugli autori e sulle motivazioni, ancorché discutibili, della scelta operata”.