Ragusa, inaugurato Sportello di ascolto per le persone Lgbt e le loro famiglie

460

“Oggi è un giorno veramente bello”. Elvira Adamo, vice presidente di Agedo Ragusa, ha espresso la gioia per l’inaugurazione dello Sportello di ascolto e accoglienza per le persone LGBTQI e le loro famiglie (clicca QUI per guardare l’intervista). È inserito nel Progetto Lambda, realizzato dal Comune di Ragusa, dal Comune di Canicattini Bagni, da A.Ge.D.O. Ragusa e da Associazione Culturale Dahlia di Palazzolo Acreide e finanziato dall’ Avviso Pubblico per la selezione di progetti per la costituzione di centri contro le discriminazioni motivate da orientamento sessuale e identità di genere – Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità – Ufficio per la promozione della parità di trattamento e la rimozione delle discriminazioni fondate sulla razza o sull’origine etnica (UNAR).

Oggi l’inaugurazione a Ragusa, alla presenza del sindaco, Peppe Cassì, di altri esponenti della giunta e del consiglio comunale. Presenti anche Anna Battaglia, presidente di Agedo e il presidente di Arcigay Ragusa, Andrea Ragusa, oltre a tante persone che si sono adoperate per l’avvio di questa iniziativa.

Lo Sportello, che ha sede nei locali comunali di via Mario Spadola 56, opera per la prevenzione e il contrasto della violenza legata all’orientamento sessuale e all’identità di genere, mettendo in campo servizi  che andranno dall’ascolto attivo alle consulenze specialistiche in ambito legale, psicologico, sociale, medico, educativo e di ricerca del lavoro, coprendo tutte le possibili esigenze dell’utenza.
Nei prossimi giorni, come ha spiegato Elvira Adamo referente del Progetto Lambda, saranno resi noti giorni e orari di apertura e il numero di telefono a cui ci si può rivolgere per contattare gli operatori dello Sportello.