Trovate 2 campane del ‘900 rubate in chiesa a Noto

104
Gli agenti del Commissariato di Polizia di Noto hanno denunciato un uomo di 38 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, per il reato di riciclaggio.
In particolare, l’8 novembre scorso, gli investigatori acquisivano la notizia di reato in merito al furto di due campane di antica fattura risalenti ai primi del ‘900, rubate da una chiesa.
Il furto era stato consumato da ignoti presso la chiesa Madonna Assunta sita nell’ex istituto Don Orione a San Corrado di Fuori di proprietà della Diocesi netina. La chiesa, attualmente non aperta al culto, era sprovvista di impianti di video sorveglianza e non erano presenti custodi.
Gli agenti della squadra investigativa approfondivano tutti gli aspetti utili a risalire all’autore del reato, individuando un soggetto, dimorante nel circondario, che nei giorni immediatamente successivi ai fatti, aveva effettuato una consegna di rottami di ottone presso un deposito.
Effettuato il controllo presso suddetto deposito, l’intuizione degli investigatori dava i suoi frutti, infatti, gli agenti acquisivano la bolla di consegna, da cui risultava il pagamento di una somma di circa euro 200, e controllando il contenitore ove erano stati riposti i rottami, scoprivano che si trattava delle campane trafugate.
Le stesse erano state fatte a pezzi per agevolarne il trasporto ed impedirne l’identificazione della provenienza delittuosa. Pertanto, si procedeva al sequestro penale dei rottami delle campane per la successiva restituzione alla diocesi.