Ragusa, convegno sulle Malattie sessualmente trasmissibili

101

In occasione della “Giornata mondiale contro l’AIDS” Arcigay Ragusa, in sinergia con l’Asp 7 Ragusa – Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa – organizza il Convegno Medico Scentifico dal titolo: “Malattie Sessualmente Trasmissibili: Verso una sessualità responsabile”, che si terrà a Ragusa, presso il C.C.C., mercoledì 30 Novembre alle ore 18.00.

Per celebrare la “Giornata mondiale contro l’AIDS” Arcigay Ragusa e ASP 7 Ragusa promuovono un convegno per sensibilizzare le cittadine ed i cittadini sul tema dell’HIV e su tutte le ITS (Infezioni Trasmissibili Sessualmente) e MTS (Malattie Trasmissibili Sessualmente), ancora diffuse e presenti, e invitare tutte le persone, specialmente quelle che abbiano avuto comportamenti potenzialmente a rischio, ad effettuare i dovuti controlli.

Un convegno che vuole promuovere l’informazione e la prevenzione, per contrastare la diffusione delle malattie sessualmente trasmissibili, spiegando la loro modalità di contagio, i sintomi e le misure di prevenzione che si devono adottare.

Il convegno è in collaborazione con il “Progetto Lambda” e “Informa Giovani del Comune di Ragusa”, e gode del patrocinio dei comuni di: Ragusa, Vittoria, Modica, Comiso, Scicli, Santa Croce Camerina, Ispica, Pozzallo e Monterosso Almo.

I relatori del Convegno saranno il Dott. Antonio Davì, direttore UOC Malattie Infettive di Modica e la Dottoressa Daniela Bocchieri, Responsabile U.O. Educazione e Promozione della Salute ASP Ragusa.

Interverranno inoltre:

– Avv. Peppe Cassì Sindaco di Ragusa

– rappresentanti dei Comuni patrocinanti

– Dott. Raffaele Elia Direttore Sanitario ASP Ragusa

– Andrea Ragusa Presidente Arcigay Ragusa

– Dott.ssa Elvira Adamo Responsabile “Progetto Lambda”

– Dott. Simone Di Grandi, Delegato Politiche Giovanili Comune di Ragusa.

Modera il Convegno la dott.ssa Luciana Licitra, Pressh24.

L’appuntamento è mercoledì 30 novembre 2022 – ore 18:00, presso l’Auditorium “Centro Commerciale Culturale” Via G. MATTEOTTI 61, 97100 Ragusa.

Ingresso libero.