Terremoto, verifiche nelle scuole della città. E nella notte un altro sisma

1098
Immagine di repertorio

“Su indicazione della protezione civile regionale, a seguito della scossa sismica delle 21:26, gli edifici più vulnerabili, in particolare scuole ed ospedali, saranno sottoposti a verifica. Pertanto, domani 9 dicembre le lezioni in tutte le scuole di Ragusa inizieranno dalla terza ora”.

È quanto ha riportato il sindaco di Ragusa, Peppe Cassì, nella propria pagina facebook poco dopo il terremoto di ieri sera, con epicentro a Mazzarrone, di magnitudo 4,1, avvertito pesantemente anche nel Ragusano.

E questa notte, intorno alle 4, un altro terremoto, questa volta magnitudo 2,9, si è registrato nella zona di Rosolini.