La memoria della strage di San Basilio, chiedendo verità per Daouda

199

La memoria che s’intreccia con l’impegno. Oggi, in piazza del Popolo, a Vittoria, si terrà un sit-int a 24 anni dalla strage di San Basilio in cui furono uccise cinque persone, due delle quali ammazzate per errore, finite sotto i colpi dei killer che dovevano eliminare i rivali mafiosi. Da allora Vittoria ricorda Salvatore Ottone e Rosario Salerno.

Per oggi il coordinamento provinciale di Libera ha organizzato un sit in con numerose associazioni che hanno aderito. L’appuntamento è alle 18,30, in piazza del Popolo.

Così, Libera presenta l’iniziativa:

“La rete territoriale di Libera promuove un sit-in che avrà due focus particolari: la memoria di Salvatore Ottone e Rosario Salerno, uccisi dalla mafia il 2 gennaio 1999, in quella che tutti ricordano come la “strage di san Basilio”; la scomparsa di Daouda Diane, avvenuta lo scorso 2 luglio, con la speranza che chi è a conoscenza dei fatti accaduti collabori al più presto con le Istituzioni e con l’impegno che da parte nostra non ci stancheremo di cercare risposte.
Questi due motivi animeranno il sit-in secondo la prospettiva del binomio “memoria e impegno”, insito nel DNA della nostra rete”.