Sicilia munnizza free, seminario di Legambiente a Ragusa

103

Si terrà venerdì 1 marzo, alle ore 9, un incontro sul tema “La gestione dei servizi di Igiene ambientale“ organizzato da Legambiente di Ragusa, con il patrocinio del Comune di Ragusa e della SRR ATO 7 di Ragusa. L’evento è in programma al palazzo del Libero Consorzio Comunale in viale del Fante.

La conferenza sarà un’occasione, nell’anno in cui si iniziano a rinnovare gli appalti, per discutere sugli strumenti e le esperienze per ottimizzare i costi, incrementare i risultati ambientali e migliorare la gestione dei contratti di igiene ambientale.

A partecipare, esperti e consulenti della Fondazione IFEL dell’Anci, amministratori e tecnici di imprese del settore pubblico, professionisti del settore e sindaci coinvolti nel dibattito sulla migliore gestione del ciclo integrato dei rifiuti. Tra gli altri Raphael Rossi, professionista esperto nella progettazione e gestione dei rifiuti che ha redatto il “Dossier sul costo dei rifiuti in Sicilia” commissionato da ANCI SICILIA e contenente l’analisi comparativa delle spese sostenute dai Comuni per il trasporto, il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti e delle frazioni differenziate in Sicilia con altre realtà italiane. Sarà presente anche l’avv. Giovanni Giaretti, esperto di diritto amministrativo e sulla tutela della Libera concorrenza che ha assistito l’ANCI Sicilia nel ricorso presentato all’AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato) sul costo dei rifiuti in Sicilia.

In particolare, durante la conferenza saranno affrontati i temi: – Il coinvolgimento degli utenti, i sistemi premiali e l’approccio PAYT e KAYT . I sistemi di tariffazione puntuale (Pay-as-you-throw – PAYT) si basano sul principio “chi inquina paga”: prevedono che gli utenti paghino in base alla quantità di rifiuti effettivamente prodotta e forniscono incentivi alla raccolta dei rifiuti riciclabili e alla riduzione di quelli indifferenziati. L’“informazione puntuale” (Know-as-you-throw – KAYT) è un approccio innovativo sviluppato nell’ambito con l’obiettivo di ridurre i rifiuti urbani attraverso strumenti di conoscenza e persuasione dei cittadini.

Il convegno offrirà l’opportunità di conoscere le nuove strategie di gestione dei  rifiuti, di applicazione equa della TARI e incontrare altri amministratori pubblici che la stanno sperimentando.