Controlli a Vittoria e Comiso, trovate due pistole a salve modificate

664

Al termine di una serie di controlli straordinari del territorio, i Carabinieri del Comando Provinciale di Ragusa hanno eseguito un Ordine per la Carcerazione e rinvenuto due pistole a salve modificate per esplodere colpi d’arma da fuoco.

In particolare, nelle mattinate di venerdì e sabato, i Carabinieri della Compagnia di Vittoria hanno puntato l’attenzione sui Comuni di Vittoria e Comiso, con il supporto del personale dello Squadrone Eliportato “Cacciatori di Sicilia”.

A Vittoria,  i militari della locale Stazione Carabinieri hanno rintracciato un vittoriese di 42 anni,  destinatario di un Ordine di Esecuzione per la Carcerazione emesso dalla Corte d’Appello di Catania, in quanto riconosciuto responsabile della commissione di reati contro il patrimonio e la persona commessi nel comune ipparino nel 2021; i Carabinieri, dopo averlo accompagnato nei loro uffici, lo hanno sottoposto alle procedure per accertarne l’identità per poi tradurlo presso la Casa Circondariale di Ragusa ove dovrà espiare la pena detentiva.
Durante un controllo predisposto in un edificio di edilizia popolare di Comiso, invece, i militari della locale Stazione, unitamente a personale dello Squadrone Eliportato “Cacciatori di Sicilia” hanno rinvenuto due pistole a salve prive del tappo rosso e modificate in modo tale da renderle idonee ad esplodere colpi d’arma da fuoco. 

Le pistole erano occultate all’interno del locale caldaia ad uso condominiale. Le armi sono state sottoposte a sequestro, in attesa di procedere alle successive valutazioni di tipo tecnico-balistico che permetteranno di evidenziare se le stesse siano state già usate per fini illeciti.