Vittoria: reati contro il patrimonio, arrestato diciassettenne

437

Un diciassettenne è stato arrestato, in flagranza di reato, per resistenza a Pubblico Ufficiale e porto di oggetti atti ad offendere. Il minore è risultato già con pendenze di Polizia per un reato analogo e altri reati contro il patrimonio.

Al suo arresto si è giunti durante alcuni servizi di  servizi straordinari di controllo del territorio, predisposti dal questore della provincia di Ragusa, Vincenzo Trombadore, tesi alla prevenzione dei reati in genere, con particolare riguardo ai delitti di natura predatoria. Proprio nel corso di uno di questi controlli, gli Agenti del Commissariato di Vittoria, coordinati dal dirigente Giovanni Arcidiacono, l’attenzione degli Agenti di una Volante è stata attirata da un’auto sospetta con tre persone a bordo il cui conducente, alla vista degli operatori della Polizia di Stato, ha cercato  di dileguarsi percorrendo le vie cittadine a velocità sostenuta. In questo modo ha anche messo a serio rischio la sicurezza della circolazione stradale anche perché il conducente ha eseguito delle pericolose manovre, tentando anche di speronare l’auto della Polizia di Stato per farla uscire fuori strada.

Tuttavia, con l’ausilio di una seconda volante del Commissariato, i poliziotti sono riusciti a fermare il veicolo e a trarre in arresto il conducente che, fra l’altro, guidava senza aver conseguito la patente.

Sull’auto gli operatori hanno trovato e sequestrato un palanchino della lunghezza complessiva di 68 centimetri, un grosso cacciavite e una tronchese in ferro della lunghezza complessiva di 22,00 cm.

Espletate le formalità di rito, il minorenne arrestato è stato condotto presso il Centro di Prima Accoglienza di Catania, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.