Frode per ottenere fondi agricoli, sequestrati terreni Vittoria e Acate

257

I finanzieri del Comando Provinciale di Ragusa hanno concluso un’articolata attività d’indagine per l’indebita percezione di ingenti finanziamenti dell’Unione Europea relativamente a terreni siti nei comuni di Vittoria ed Acate, da parte di una società agricola con sede a Scordia (in provincia di Catania).

Le indagini della Compagnia di Vittoria, coordinate dalla Procura Europea di Palermo, hanno permesso di ricostruire il sistema di frode utilizzato, tramite il quale la società agricola avrebbe tratto in inganno l’Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura, nel periodo dal 2017 al 2023. In pratica, la società presentava domande uniche di pagamento attestanti la disponibilità̀ di svariati terreni, di fatto di proprietà di soggetti terzi.

I riscontri effettuati all’Agenzia delle entrate e l’escussione in atti dei legittimi proprietari hanno consentito di accertare la falsità dei contratti di locazione dei terreni presentati all’AGEA, a fronte dei quali è stato illecitamente ottenuto un finanziamento Fondo Europeo Agricolo di Garanzia per oltre 650.000 euro.

Il tempestivo intervento ha inoltre permesso di bloccare le ulteriori somme in fase di erogazione, quantificate in oltre 50.000 euro.

Su richiesta del Procuratore europeo delegato per la Sicilia e Calabria, il Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Caltagirone ha emesso un decreto di sequestro preventivo per le somme indebitamente percepite e ha rinviato a giudizio, per il reato di truffa aggravata, i due soci dell’azienda agricola.

Le Fiamme Gialle vittoriesi hanno quindi eseguito nei giorni scorsi il provvedimento, sottoponendo a sequestro i conti correnti, gli immobili e le autovetture nella disponibilità dei due soggetti.