Ispica, presto al via il nuovo impianto di videosorveglianza

145

Tutto pronto per il nuovo impianto di videosorveglianza di Ispica. 

Il Progetto, del valore complessivo di €. 300.000 è stato seguito in prima persona dall’assessore alla Polizia Municipale Massimo Dibenedetto e dal comandante della Polizia Locale, Filippo Pancrazi, collaborato dal geometra Salvatore Nigito, dall’Ispettore Gianni Scribano e da Lucia Roccuzzo, prevedere il monitoraggio di 20 siti ritenuti importanti e fondamentali per la sicurezza in Città, con la messa in esercizio di ben 38 telecamere ad alta risoluzione, di cui 8 lettori targa. Il progetto è stato finanziato dal  Ministero degli Interni.

“La scelta dei siti sensibili oggetto di videosorveglianza – dichiara il Comandante Filippo Pancrazi – è avvenuta tenendo conto delle esigenze di messa in sicurezza e copertura del territorio al fine di monitorare:

– Le principali strade di accesso al territorio comunale

– Il centro urbano per il contrasto ai fenomeni di furti e rapina

– La periferia urbana per il contrasto dei fenomeni di degrado

– Edifici istituzionale e scolastici per il contrasto ai fenomeni di vandalismo e di spaccio

– Luoghi di culto e di aggregazione per il contrasto ai fenomeni di vandalismo e di degrado urbano”

“Anche questa volta quello che molti consideravano una utopia – dichiara l’assessore alla Polizia Locale Massimo Dibenedetto – oggi diventa pura realtà e concretezza amministrativa. Assieme al  comandante Pancrazi, che ringrazio pubblicamente, abbiamo lavorato in silenzio e anche la domenica per superare i mille problemi della burocrazia. Tra poche settimane Ispica sarà più sicura. I luoghi più belli ma anche più delicati della città saranno guardati a vista. Le forze dell’ordine potranno avere accesso alle immagini delle telecamere.”

“Ringraziamo tutti i Sacerdoti della nostra Città – dichiara il Sindaco Innocenzo Leontini – per aver collaborato concretamente alla realizzazione di questo importante progetto. Alla firma del contratto abbiamo voluto la presenza simbolica di don Gianni Donzello, quale vicario cittadino, e del luogotenente Lorenzo Cazzin della Stazione dei Carabinieri di Ispica, che rappresenta il presidio di sicurezza sul territorio. Con questa misura il Comune fa intera la sua parte, con un potenziamento degli strumenti a disposizione delle forze dell’ordine. Inoltre, con l’installazione di strumenti per la lettura targhe, tutte le autovetture in entrata ed uscita dalla Città saranno censite ed i dati messi a disposizione delle forze dell’ordine”

“Desideriamo dedicare questo obiettivo – concludono il Sindaco e l’Assessore  – alla memoria del nostro caro Prefetto e QuestoreGiuseppe Caruso, che proprio quindici giorni prima di morire ci raccomando di seguire questo progetto ritenuto, anche da lui, essenziale per garantire maggiore sicurezza nella sua amata Ispica”