Ragusa, nuova illuminazione per il Palazzo delle Poste

259

Dalla sinergia di Poste Italiane con l’amministrazione comunale del capoluogo ibleo e in collaborazione con la Soprintendenza nasce il progetto per la nuova illuminazione di Piazza Matteotti.

Con un effetto di grande impatto visivo, l’edificio è illuminato da una ventina di lampade led a basso consumo, dotate di un sensore crepuscolare che le accende al calar del buio. Sono illuminate anche le nove sculture allegoriche di Corrado Vigni, realizzate in origine per il Palazzo delle Poste di La Spezia, e collocate sul tetto del Palazzo di Ragusa. Rappresentano le comunicazioni aeree, elettriche, marittime e terrestri, motivi cari alle correnti artistiche di quegli anni e i cinque continenti. Per ciascuna delle statue è stato predisposto un led alla base, mentre in basso, ai piedi del Palazzo e in corrispondenza di ciascun pilastro, un corpo illuminante proietta un fascio di luce verso l’alto. L’effetto complessivo è di una forte verticalità, in coerenza con l’intera struttura e conferisce a tutta piazza Matteotti un’atmosfera suggestiva.

“La valorizzazione del patrimonio architettonico aziendale – dichiara il responsabile Immobiliare Sicilia di Poste Italiane Pierluigi Perretta – è un obiettivo importante che si è giocato su un terreno comune e con l’attenzione sempre rivolta anche all’impatto ambientale. Siamo orgogliosi di aver contribuito a dare nuova luce a questa piazza, con l’auspicio che tutta l’area torni ad essere un punto di riferimento per la vita culturale e sociale della città”.

Attualmente gli spazi interni dello storico Palazzo ospitano l’ufficio postale di Ragusa Centro, situato a piano terra, mentre per altre aree dell’edificio sono già in previsione nuovi progetti di valorizzazione, con investimenti che vanno da un’area dedicata a postazioni di coworking alla realizzazione di spazi espositivi.