In arrivo nuovi fondi per Palazzo Polara

2

Il dipartimento regionale della Protezione Civile si è dichiarato favorevole ad accordare un finanziamento finalizzato alla valorizzazione degli scavi archeologi di Palazzo Polara, sulla scorta dei ritrovamenti individuati nei mesi scorsi.

 

Sono emersi infatti alcuni ipogei, con la presenza di uno scheletro e materiale funerario assai interessante: secondo una prima valutazione della Soprintendenza sono databili tra il I sec. a.c e il I sec. d.c..

 

L’esito della richiesta di finanziamento con i fondi della legge 433/91 è giunto al termine di un incontro che il sindaco Antonello Buscema e l’assessore alla Cultura Anna Maria Sammito, accompagnati dal Soprintendente di Ragusa architetto Alessandro Ferrara, hanno avuto a Palermo con il Dirigente Generale del Dipartimento regionale di Protezione Civile, Pietro Lo Monaco.
Nei prossimi giorni il comitato che si occupa dei finanziamenti dei fondi della legge 433/91 esaminerà la richiesta di finanziamento.

 

“Questo ulteriore finanziamento – hanno commentato il sindaco e l’assessore Annamaria Sammito – ci consentirà di completare il restauro di Palazzo Polara con un occhio di riguardo per questi importantissimi ritrovamenti, realizzando una complessiva valorizzazione di questa struttura culturale, che passerà dalla musealizzazione anche dei reperti”.