Entra in casa e distrugge tutto in preda alla furia: vittoriese arrestato dai Carabinieri

1

Serata movimentata ieri sera presso un condominio di via Ricasoli a Vittoria. Un uomo, dopo essere andato in escandescenza e avere violato un domicilio, stava creando panico tra i passanti: i militari dell’aliquota radiomobile della Compagnia Carabinieri di Vittoria però lo hanno bloccato ed arrestato.

Si tratta di un vittoriese 44enne disoccupato, separato, con precedenti per violenza.

Senza un apparente motivo si era introdotto, dopo avere forzato le porte d’ingresso, all’interno di tre stanze di un appartamento dove lo stesso si trovava ospite del proprietario a titolo gratuito: le altre stanze erano affittate tutte singolarmente ad altre persone.

In una delle stanze, occupata da cittadini stranieri, l’uomo era entrato visibilmente alterato dopo avere sfondato la porta a calci. Con i suoi colpi era riuscito perfino a staccare il telaio della porta dal muro. Poi era uscito in strada ed aveva colpito con un schiaffo un ragazzo che si era recato in quel condominio per andare a trovare degli amici. Il ragazzo, ignaro di ciò che stava accadendo, si era imbattuto nella furia dell’uomo e spaventato si era dato precipitosamente alla fuga. Ma la furia del pregiudicato continuava e l’uomo se la prendeva questa volta con un’auto parcheggiata davanti al portone d’ingresso dello stabile, terrorizzando anche delle bambine che abitano di fronte all’abitazione interessata dalla vicenda.

Giunti sul posto i Carabinieri, allertati da una segnalazione al 112, hanno bloccato Parisi e lo hanno condotto in caserma: al termine delle formalità di rito, l’uomo è stato associato alla casa circondariale di Ragusa a disposizione dell’autorità giudiziaria. Dovrà rispondere di violazione di domicilio aggravata dalla violenza sulle cose.