Matrimoni: ecco quanti ce ne sono stati (e quanti sono finiti) nel 2012

8

Diciotto matrimoni dichiarati nulli, mentre per una “pratica” è arrivato il diniego. Sono stati presentati ieri mattina, a Palermo, i dati statistici del Tribunale ecclesiastico regionale alla presenza dei vescovo di Sicilia che hanno tenuto la consueta assemblea invernale della Conferenza episcopale sicula.

In tutta la Sicilia i matrimoni dichiarati nulli con sentenza del Tribunale ecclesiastico regionale siciliano nel 2012, sono stati 225, ben 324 complessivamente le cause concluse con sentenza nel corso dell’anno mentre per 42 non è stata riconosciuta la nullità del sacramento, 18 hanno avuto decreto di archiviazione e 9 decreto di “perenzione”.

Sono invece 267 le cause introdotte nel 2012, in leggera flessione rispetto al 2011, quando se ne registrarono 326; 837 quelle pendenti al primo gennaio 2013.

Per quanto riguarda la diocesi di Ragusa, nel 2012 sono state trattate in totale 69 cause, 19 introdotte nel 2012 e 50 degli anni precedenti.

Per quanto riguarda, invece, la diocesi di Noto (che comprende quattro comuni della provincia di Ragusa: Modica, Scicli, Ispica e Pozzallo) le cause tratte nel 2012 sono state 36 (25 degli anni precedenti e 11 introdotte nel 2012). In totale, per la diocesi netina, le cause concluse con sentenza sono state dieci, tutte affermative. Nel 2012, per la diocesi di Ragusa, (il dato  arriva fino a novembre), i matrimoni religiosi sono stati 669.

Cinque matrimoni sono stati solo canonici, ossia senza trascrizione in Municipio, mentre 38 sono stati canonici dopo che il rito era stato celebrato in Comune. Otto i matrimoni misti, ossia tra un battezzato e un non cattolico. Dati più o meno in linea con l’anno precedente, quando i matrimoni celebrati in diocesi erano stati 688.